Cultura e patrimonio

Benvenuti in Croazia! In una terra il cui ricco patrimonio culturale non si scopre soltanto all’interno dei numerosi musei, gallerie d’arte e chiese che oggi, quali beni di massima importanza, sono inseriti nella lista del patrimonio culturale mondiale protetto dall’UNESCO, ma anche in quei magici luoghi affacciati sul Mediterraneo, nei quali perfino una passeggiata qualunque puo trasformarsi in un vero e proprio salto nel passato, quasi una discesa alla scoperta della ricca e gloriosa storia di queste terre. Sia che seguiate l’intrico delle bianche viuzze lastricate e delle calli per raggiungere i porti delle citta costiere dell’Istria, del Quarnero e della Dalmazia, sia che v’inerpichiate per le strade verdi e sinuose della Croazia centrale, intenti a raggiungere fortezze e castelli fiabeschi, ad ogni nuovo passo vivrete un’esperienza originale e straordinaria. Poiche sul suo territorio s’incontrano e si completano ben quattro ambienti culturali distinti – l’Occidente e l’Oriente, lo spirito mitteleuropeo e quello del Mediterraneo meridionale – la Croazia e un paese la cui cultura urbana conta piu citta di qualsiasi altro paese del Mediterraneo.


Vi interessano le civilta antiche? Potete iniziare con una visita ai grandiosi monumenti della Pula (Pola) romana, passando poi per Zadar (Zara), dove troverete il maggiore foro romano sottoposto a scavi archeologici sulla sponda orientale dell’Adriatico, per giungere al divino Palazzo di Diocleziano nella citta di Split (Spalato). Risalendo il corso della storia, potete partire dalla chiesa zaratina preromanica di San Donato, del IX secolo, e poi passeggiare per il mondo romanico della magica citta-monumento di Trogir (Trau) e dei paesi di Krk (Veglia) e Rab (Arbe) sulle isole omonime. Dopo il capitolo del gotico a Zagabria, a Pazin (Pisino) o ancora a Ston (Stagno) su Pelješac, scoprite i tratti rinascimentali di Osor (Ossero) sull’isola di Cres, della cattedrale di Šibenik (Sebenico), nelle isole di Hvar (Lesina) e Korčula (Curzola) ed, infine, nell’irripetibile ed unica Dubrovnik (Ragusa). Troverete, invece, lo splendore del barocco a Varaždin, Bjelovar e Vukovar, mentre a Rijeka (Fiume), Osijek e nell’imperdibile Zagabria incontrerete importanti esempi dell’arte del XIX secolo.

Se, invece, amate soprattutto il fascino dei monumenti meno conosciuti, e siete tra coloro che provano piacere nello scoprire, girovagando qua e la, le bellezze di luoghi reconditi che raccontano con discrezione la loro storia millenaria, vi invitiamo ad esplorare il mondo delle centinaia di chiesette medievali, ricche di particolarissimi cicli d’affreschi ed affascinanti ornamenti. Dall’illustre filosofo medievale Herman Dalmatin, nato in Istria, al viaggiatore ed esploratore Marco Polo, nato a Korčula (Curzola), dal Michelangelo croato, il miniaturista Julje Klović, al maggior fisico, matematico ed astronomo del proprio tempo, il raguseo Ruđer Bošković, per arrivare sino a Nikola Tesla, uno dei piu brillanti inventori di tutti i tempi, originario della Lika, questa non e soltanto una terra dal glorioso passato, ma e anche la patria di grandi uomini.

Una terra il cui ricco patrimonio culturale non è dato soltanto dai suoi numerosi musei, le gallerie d’arte e le sue chiese, patrimonio dell’umanità dell’UNESCO, ma anche dai magnifici luoghi che si affacciano sul Mediterraneo e trasformano una semplice passeggiata in un vero e proprio ritorno al passato, alla scoperta della ricca e gloriosa storia di questa terra.